Guestbook

12 novembre 2013, 13:44
Maria Rosa
Ero piccola (quattro anni) quando mio padre mi portava allo stadio a vedere le partite del Torino. Sventolavo una piccola bandiera granata senza sapere che facevo il tifo anche per Meroni. Mi raccontano che mio padre fu molto dispiaciuto quando ebbe notizia della sua morte, in circostanza tanto sfortunata. Non conoscevo la sua vita prima di vederla raccontata in tv. Il mio pensiero per il modo autentico, vivace e geniale con cui ha vissuto. Un saluto ai suoi familiari.
12 novembre 2013, 12:59
Paolo
Ciao Gigi. Un peccato non averti potuto vedere giocare... rimarrai per sempre nei nostri cuori granata.
12 novembre 2013, 11:43
Daniela Termentini
Avevo 10 anni quando il mio Gigi è morto e ancora mi ricordo la sensazione che ho provato in quel momento, profondo dolore. Era e sarà il mio idolo, Gigi il più grande, il genio del calcio e della vita
12 novembre 2013, 10:06
roberto
avevo solo 10 anni quando volò in cielo lasciandomi un vuoto interiore che ancora oggi rivivo rivedendo le sue mitiche giocate
12 novembre 2013, 10:01
Emanuele
Tanta tristezza e amarezza per un destino così crudele e beffardo. Donato di un talento immenso, di genio, di carattere forte e deciso. Per poi esserne privato nel periodo che lo avrebbe visto realizzarsi nel modo migliore. Tanta amarezza nel pensare a quello che sarebbe potuto essere. Ora è leggenda. Ma lo sconforto vive ancora..
12 novembre 2013, 08:58
alfio
Non conoscevo minimamente il personaggio Meroni, la storia raccontata in tv mi ha talmente commosso e preso da lasciarmi sveglio tutta la notte. Il mio pensiero và al genio e alla sgregolatezza che questo artista del pallone ha saputo dare in un mondo, quello del calcio, che allora e forse anche oggi, si dimostra sempre più pocrita e conservatore con i baroni che non vogliono lasciare le poltrone e modificare le regole. Gigi, anche se non lo saprai mai, hai dato degli insegnamenti di vita a molti giovani di ieri e di oggi.
12 novembre 2013, 07:44
Rino
Un campione nel calcio ma anche nella sua seppur breve vita.
12 novembre 2013, 01:03
Enza
Grazie Gigi Meroni per aver volato insieme al Toro, per essere stato parte del Toro, per essere stato unico , sempre e comunque.....
Ps non ero ancora nata nel 67...ma avevo sentito parlare di te.... Ora che so.... Sono felice di essere da quando ho iniziato a tifare .... del Toro.. Toro è una farfalla che cerca sempre di volare ... come hai sempre fatto tu.... Grazieeeee Grande Gigi!!!
11 novembre 2013, 23:54
giulio
Caro Gigi, mi piacevi per il tuo anticonformismo, quando sei morto, io tifoso Granata avevo 19 anni, tu seguivi il tuo istinto e non ti facevi plagiare da nessuno. Purtroppo non hai potuto fare niente contro la "maledizione" che perseguita la storia del Torino. Forse è per quello che io non mi stancherò mai di essere del Toro, nonostante tutto.
11 novembre 2013, 23:52
tiziana di gioia
Non conoscevo la storia di gigi meroni o chissà forse non la ricordo. Questa sera mi ha commosso ed ho subito voluto saperne di più! Complimenti a tutti e a nando della chiesa per averci donato oltre al ricordo di un così grande uomo anche la possibilità di tornare seppur x un istante bambini.....

Lascia il tuo messaggio


A causa dell'uso improprio del guestbook riscontrato in passato, i messaggi non saranno pubblicati immediatamente all'invio ma verranno moderati dai gestori del sito.
Segnaliamo inoltre che è ora presente una sezione dedicata alle notizie; se avete notizie, segnalazioni di eventi e tutto quello che possa essere interessante in merito alla figura di Gigi, per favore non inseritelo qui ma inviate il materiale, anche fotografico, a info@gigimeroni.com.
Provvederemo a pubblicare la vostra notizia nell'apposita sezione.
Grazie